mercoledì 13 febbraio 2013

Lisboa, Pessoa e la leite creme

Tornata da pochissime ore da Lisbona, trepidavo dalla voglia di raccontarvi della mia mini-vacanza in Portogallo. Ci siamo recati a Lisbona per due giorni per motivi di lavoro, nonostante ciò siamo riusciti a visitarla anche se di corsa. Lisbona ha un fascino molto particolare, allo stesso tempo degradata ed affascinante come lo sono spesso le città di mare, comprese le nostre. Lisbona come Roma, è stata costruita su sette colli dai quali si può godere di bellissimi panorami, soprattutto se sono quelli che si affacciano sull'Oceano. E' una città povera come lo è la gente che vi vive: un portoghese guadagna meno di un lavoratore italiano part-time. Il redditto pro-capite è infatti molto basso, il Portogallo risulta così ultimo nella lista dell'economia dei paesi europei.  Nonostante questo, abbiamo incontrato persone molto cordiali ed ospitali ma la malinconia e la sfiducia è evidente.  
Stupendi i palazzi e le chiese le cui facciate sono ricoperte con la tipica piastrella dipinta a mano che donano a questi edifici un aspetto molto particolare, soprattutto quando il sole vi si riflette e dona loro una luce intensa. Il clima in Portogallo è stato dalla nostra parte:  abbiamo infatti lasciato un'Italia sommersa dal gelo per trovare temperature molto miti e calde che hanno raggiunto ben 13°! 
Per quanto riguarda la cucina (non potevo non assaggiare le loro specialità!) non mi sono fatta mancare il tipico bacalhau cucinato in diversi modi (grigliato, à braz, ecc.) ed un dolce a base di latte, la leite creme che ho assaggiato nel ristorante dove si recava Pessoa tutti i giorni in pausa pranzo, il ristorante Pessoa appunto, in Rua dos douadores. La ricetta della crema al latte che segue mi è stata data direttamente da una Signora portoghese!
 
Leite creme
Ingredienti: 1 lt di latte, 150 gr di zucchero, 20 gr di maizena e 4 uova. Mescolare farina e zucchero insieme. Scaldare il latte a bagnomaria. Quando comincia a scaldarsi, unire zucchero, farina ed in seguito le uova. Continuare a girare finchè non diventa densa. Spengere il fuoco. Mettere il composto in una pirofila da forno (o in cocottes monodose) e cuocere in forno a 180° per 30 minuti. La ricetta originale prevede che sia cotta in un forno a legna e prima di servirla caramellata con dello zucchero, come nell'immagine.
 
 
 Questo è un particolare del Restaurante Pessoa: vi consiglio una sosta per pranzo in questa "tasca", vale a dire trattoria. Qui si incontrano uomini d'affare portoghesi, vi si respira un'atmosfera d'altri tempi. La cucina è ottima ed i prezzi contenuti.


Questo è l'ingresso di una tipica pasticceria portoghese. I dolci portoghesi sono molto buoni, vi consiglio di assaggiare le pasteis de nata, una tartelette con una base di pasta sfoglia friabilissima farcita con una crema.....ottima per colazione!


Lunedì mattina abbiamo fatto una visita nel giardino botanico tropicale di Lisbona. Si trova nel quartiere di Belém. In fondo al giardino c'è un'antica serra, edificio per il quale ho una passione, in realtà ho una passione per i giardini botanici in generale! Quando sono in una capitale europea non mi faccio mai scappare una visita in questi giardini.


Questo è un caffè che abbiamo scoperto per caso, si trovava vicino al nostro albergo e ci abbiamo fatto delle ottime colazioni. E' arredato con poltrone di pelle che ricordano quelle classiche capitonnée e con sedie tutte diverse l'una dall'altra. Le pareti ospitano mostre fotografiche....un ambiente molto accogliente!

 All images @ Eleonora Bianchi

17 commenti:

  1. Che meraviglia Lisbona e il Portogallo, si respira un'atmosfera ricca di fascino. Delizioso questo dolce. Quando sono stata là sono impazzita per i Pasteis de Belen, che però non ho ancora provato a cucinare. Fantastico paese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cuoca!
      Si respira davvero un'atmosfera molto particolare a Lisbona...e i dolci li ho trovati molto buoni!
      Grazie per la visita!

      Elimina
  2. che bella crema! è un ottimo dolce! Mi piace tanto il Portogallo! Complimenti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania!
      La crema era buonissima, me la sono divorata!!!

      Elimina
  3. Bellissima Lisbona...mi è piaciuta tantissimo.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manu,
      grazie per essere passata!

      Elimina
  4. Io a Lisbona ci sono stata nel 1999 e ci tornerei con molto piacere. Bellissimo il giardino botanico. Mi piacerebbe provare il dolce, ha un aspetto fantastico. Ciao.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna!
      Era davvero buono...

      Elimina
  5. Lisbona è una città che mi incuriosisce molto...grazie per queste foto e per la dolcissima ricetta :)

    RispondiElimina
  6. Eleonora..giacché ci sono..volevo dirti una cosa, perché non valuti la possibilità di eliminare la richiesta del captcha per poter lasciare un commento ?
    Leggi qui
    http://www.angolodidafneilgusto.com/2013/02/no-al-captcha-13022013.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il captcha cosa? Che cos'è?
      Vado a vedere subito.... ;)

      Elimina
  7. Nono sono mai stata a Lisbona ma dai racconti di chi c'è stato penso valga la pena!Bel reportage, girerò i consigli ai miei genitori che stanno proprio pensando di fare un viaggetto da quelle parti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero li possano essere utili!!!
      Un abbraccio!!!

      Elimina
  8. Post carinissimo! Lisbona deve essere veramente bella!

    RispondiElimina
  9. Mi hai fatto tornare indietro di tanti anni...un viaggio interRail con le amiche: rimasi affascinata da Lisbona, ma scappammo subito via: non ci sentivamo al sicuro....ho il ricordo di una città malinconica...so che è cambiata tanto, chissà da adulta forse apprezzerei di più...cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La malinconia le appartiene sempre. E' vero che quando passano tanti anni, certi posti ci appaiono completamente diversi!
      Ciao Cri!

      Elimina